Molto discussa è da anni la questione sui benefici che la musica apporta alla mente e in particolare a quella dei bimbi. Essa deriva da una ricerca soprannominata “Effetto Mozart” che risale sembra al 1993. In poche parole essa afferma i benefici e gli stimoli positivi che la musica ( in particolare le sinfonie di Mozart) apportano alla psiche e all’intelletto, tanto da migliorarne lo stato emotivo, fisico e mentale. Questa teoria è talmente sostenuta anche nei nostri giorni che esistono in Inghilterra e in America delle vere e proprie orchestre che organizzano concerti per bimbi nei primissimi mesi di vita. Se sapessi dell’esistenza di esse anche in Italia porterei volentieri mia figlia, che sono certa apprezzerebbe tantissimo!E a proposito di musica, in questi giorni va in onda il 58° festival di Sanremo e, anche se non ho avuto ancora il tempo di vederlo ( e mi dispiace di aver contribuito al flop degli ascolti!!) rimango sempre una sostenitrice dell’evento. Da quando sono mamma, poi, mi lega ad esso un dolce ricordo che risale ai primi mesi di gravidanza quando andava in onda il 55° festival di Sanremo nel 2005. Da amante della musica mi sono appassionata al festival, che ha sempre avuto il potere di mettere tutti d’accordo in materia di scelta di programmazione tv (sia con mio marito, sia con i miei). Quell’anno vinse Francesco Renga con la canzone “Angelo”, che è diventata per me un vero e proprio tormentone che dura ancora oggi. Sarà perché era bella davvero tanto da vincere il festival o perché ero in gravidanza e mi sentivo particolarmente predisposta all’argomento, comunque sia decisi che “angelo” sarebbe stata la ninna nanna che avrei cantato a mia figlia. L’effetto Mozart, compositore che ascoltavo comunque con piacere, si trasformò in effetto Sanremo!! Cominciai a memorizzarla e a cantarla la sera come ninna nanna a mia figlia che allora era un feto che cresceva dentro di me. Ancora oggi mia figlia, appassionata di musica, si incanta nel sentire la musica classica (tipo little einsteins) e si addormenta spesso con “Angelo” (cantata da me ovviamente)!! Per chi non la ricordasse, eccola qui riproposta: