Buone vacanze a tutti ovunque voi siate!!!

Prima di partire per un lungo viaggio devi portare con te la voglia di non tornare piu’…“. In questi giorni mi vengono sempre più in mente le parole (prese alla lettera!) della canzone di Irene Grandi. Beh, in realtà, ogni volta che andiamo nel paese di mio marito mi chiedo se un giorno decideremo mai di trasferirci lì. Poi, però, mi accerto di avere il biglietto per il ritorno perchè la voglia di tornare mi viene sempre: “Non ne avremmo motivo!” mi rispondo. Ecco che allora in questi giorni mi sono dedicata a risistemare la casa per ritrovare tutto al suo posto al nostro ritorno. “E’ importante il colpo d’occhio!” mi dicono le sagge signore che mi circondano. Effettivamente l’unica volta che non avevo avuto tempo di risistemare non è stato molto carino ritornare dalla vacanza e pensare a tutto ciò che avrei dovuto fare! Come la casa, ho cercato, in questi giorni, di rivedere qualcosa che andava cambiata o spostata anche nel mio blog. Sono così, quando sono a casa mi fisso sulla disposizione dei mobili, degli oggetti ed in un giorno di calma cambio disposizione a tutto! odio la monotonia! !:-P

Prima di partire, inoltre, vi lascio due idee semplici, ma di sicuro effetto, da fare con i bambini e l’acqua…🙂 Il primo l’ho estrapolato da un articolo letto un pò di tempo fa su Telegraph, 25 glorious things to do this summer e riguarda la creazione di un arcobaleno:

Fare un arcobaleno
Occorrente:

una pentola larga e profonda
– uno specchio di media dimensione
– un foglio di carta bianca.

Riempire la pentola con acqua, portarla all’esterno e appoggiare lo specchio nel bordo della pentola aiutandosi con un pezzetto di legno o qualche mattoncino. Accertatevi che i raggi solari siano in direzione dello specchio.

Adesso, posizionate il foglio di carta in modo che la luce del sole rifletta dallo specchio ad esso. Muovete lo specchio finchè non vedrete l’acqua riflettersi dalla pentola. Vedrete formarsi dei colori. Complimenti! avete creato il vostro arcobaleno!! Si può ripetere questo esperimento all’interno, usando una torcia al posto dei raggi solari.

L’altra idea invece la estrapolo da una mamma creativa, comidademama che, qualche settimana fa, ha postato la ricetta delle bolle di sapone. Copio da lei la ricetta, ma per il resto mi sembra giusto rimandarvi al suo interessantissimo blog:

Bolle di sapone

Ingredienti
1 unità di sapone liquido per il lavaggio a mano dei piatti
12 unità di acqua
1/3 unità di glicerina

Non mi resta che augurare a tutti Buone vacanze!!! non so se avrò l’opportunità di postare articoli durante il mio soggiorno all’estero, ma se non fosse possibile prenderò appunti e vi racconterò tutto a settembre!! Ah! ricordatevi: The cat will come back!!!!😉