Quando ho scoperto di aspettare un bambino circa quattro anni fa ormai, ricordo che la prima cosa che pensai fu:”speriamo che sia sano! chissà se sarà una bimba o un maschietto? in fondo non importa!” Più passavano i giorni più sentivo che sarebbe stata una femminuccia, e la conferma mi è arrivata piuttosto precocemente. In una visita specifica della dodicesima settimana il medico mi disse che c’erano il 75% delle possibilità che sarebbe stata una bimba. Non nascondo di essermi sentita al settimo cielo, ma sono sicura che lo sarei stata comunque. Mi è capitato, però, di incontrare delle mamme a cui è rimasta una certa amarezza di non avere avuto una figlia dopo diversi tentativi in cui sono nati invece dei maschietti. Ne conosco una che addirittura per carnevale ha vestito il figlio da bimba. Trovo egoista ed ossessivo provare a tutti i costi(tramite cure o accorgimenti vari) di fare nascere una femminuccia. Le manifestazioni eccessive nel desiderare una bimba a tutti i costi è l’argomento di un articolo del Timeonline dal titolo Please God, can I have a daughter next?. In questo articolo si parla di “putative psychological disorder called gender disappointment (GD).” In poche parole il GD (in italiano “delusione del sesso”) sarebbe considerato un disordine psicologico vero e proprio, una sorta di depressione post-parto. Ovviamente si parla di casi estremi, di mamme che continuano ancora a provare, in maniera ossessiva, di avere una figlia femmina anche dopo il quinto figlio maschio.

Sembra addirittura che ci siano mamme così deluse di non avere delle figlie che, on line, si firmano  con nicknames del tipo “rosatastico” o “casapienadimaschi” o anche “vogliounafemmina” (“pinktastic, housefullofboys and iwannababygirl”). La madre intervistata nell’articolo, Michelle, afferma di sentirsi socialmente derisa quando passeggia con suoi 5 figli. E’ come se tutti le dicessero: “Ma guardala! è ovvio che stava provando ad avere una femmina!”

Io credo che questo desiderio ci sia un pò in tutte le mamme, un pò perchè hanno avuto delle sorelle e vorrebbero avere un rapportto simile con la propria figlia, un pò perchè invece non hanno sorelle e quindi sperano di colmare questa mancanza avendo una figlia, un pò perchè a tutte le mamme piacerebbe fare shopping per le loro bimbe. Una volta, una mia amica mi disse un pò stufa: “ogni volta che vado a comprare i vestiti per mio figlio, la mia attenzione va sempre nei vestitini per bambine. Sono così carini, al contrario di quelli per bimbi che sono invece così noiosi!”

Per concludere, l’articolo chiude con una sessione dedicata ai metodi che funzionano veramente  (What really works? ) che, a dir la verità, trovo un pò ridicolo…ma forse perchè non l’ho mai provato….

Advertisements